Monday, September 25, 2017
  Search
DECRETO SVILUPPO in pillole Minimize

DECRETO SVILUPPO in pillole

Si riportano i principali punti previsti dal nuovo decreto sviluppo:



1.       START UP: è prevista una detrazione Irpef per gli investimenti in start up. La percentuale è pari al 19% per il 2013, 2014 e il 2015. Burocrazia ridotta, assunzioni a tempo determinato flessibili e regole meno punitive sui fallimenti per le start-up innovative. Le risorse immediatamente disponibili sono pari a circa 200 milioni.

2.       AGENDA DIGITALE: ci sarà un documento digitale unificato composto da carta d'identità e tessera sanitaria. Per l'azzeramento del divario digitale attraverso lo sviluppo della banda ultralarga sono stanziati 150 milioni.

3.       INFRASTRUTTURE: le principali novità riguardano l'allargamento degli strumenti fiscali a sostegno delle opere finanziate da capitali privati e la possibilità per l'Anas di finanziarsi sul mercato per pagare gli appalti bloccati da giugno.

4.       SINDACI: sindaci e presidenti di provincia colpevoli di default saranno incandidabili per dieci anni e si troveranno a dover pagare mega multe. Lo prevedono le nuove misure sui costi della politica.

5.       REGIONI: chi non attua la stretta del 30% di consiglieri e assessori entro novembre (o sei mesi se va cambiato lo statuto) rischia il taglio dell'80% dei trasferimenti erariali e il 5% dei fondi sanitari.

print