Thursday, October 19, 2017
  Search
COME DIFENDERE IL PROPRIO MARCHIO Minimize

COME DIFENDERE IL PROPRIO MARCHIO

Per l’identificazione di un prodotto o un servizio, il marchio rappresenta un elemento molto importate perché viene utilizzato allo scopo di distinguere un’impresa da un’altra. Il marchio può rendere più attraente il prodotto o il servizio offerto tramite l’inserimento di un logo; questo permette una migliore promozione e visibilità nella strategia di vendita.



Tali ragioni inducono l’imprenditore a tutelarsi da concorrenti e contraffattori mediante la registrazione del marchio. Infatti, con la registrazione, il soggetto proponente diviene titolare dei diritti di esclusiva di un determinato nome e/o segno grafico.

Peressere registrato, un MARCHIO deve essere:

       -   ORIGINALE: si deve distinguere dagli altri

       -   VERO: il segno non deve ingannare il consumatore finale

       -   NUOVO: non deve essere simile ad altri marchi

       -   LECITO: non deve contenere segni contrari alla legge

         Le fasi della REGISTRAZIONE sono:

         1)      Fase preliminare

a)      Svolgere una ricerca accurata tra i marchi già registrati o depositati per verificare che non esistano somiglianze con il proprio.

b)      Identificare la categoria merceologica (classe) nella quale registrare il proprio marchio facendo attenzione al posizionamento dei concorrenti.

c)       Decidere la forma del marchio che si vuole depositare (parola, segno grafico oppure entrambe).

 

          2)      Registrazione

a)      Il marchio può essere registrato da persone fisiche o giuridiche in ciascuna Camera di Commercio che funge da ufficio territoriale dell’UIBM (Ufficio italiano brevetti e marchi) tramite la compilazione di un modulo apposito (Modulo C). Il costo di registro prevede una tassa di 101€ per una classe di registrazione  e 34€ per ogni classe aggiuntiva.

b)      Formulata la domanda, questa viene analizzata dall’UIBM e, se i criteri sono soddisfatti,  viene pubblicata nel Bollettino dei Brevetti. A partire da questo momento, i titolari di un marchio anteriore hanno tre mesi di tempo per opporsi alla registrazione. Trascorso questo periodo, il marchio è registrato e viene rilasciato un certificato di registrazione.

c)       Una volta effettuata  la registrazione, la protezione del marchio durerà dieci anni dalla data del deposito e potrà essere rinnovata ogni dieci, senza limiti.

print