Thursday, April 27, 2017
  Search
Workers Buyout Minimize

Workers Buyout

Leverage Buyout? Oggi è una strategia sempre più complessa da applicare a causa dell’attuale condizione nazionale ed internazionale del sistema bancario.



Il Credit Crouch impone quindi la necessità di trovare strade alternative al fine di reperire liquidità e finanziamenti atti a risollevare le sorti di molte aziende in difficoltà causa la crisi sistemica che sta pervadendo l’economia mondiale.

Quale soluzione?

Una nuova tendenza ed opportunità, riguarda il Workers Buyout, come risposta ai sempre più frequenti fallimenti. Il meccanismo è semplice. I lavoratori riunitisi in cooperativa, chiedono al curatore fallimentare o al liquidatore, l’affitto o l’acquisto dell’azienda presso cui sono impiegati. Dal 1994 al 2007 sono state 15 le aziende italiane salvate dai dipendenti, mentre dal 2008 al 2011 sono già  20.

Quali sono le fonti finanziarie?

Parte del capitale iniziale proviene dagli stessi lavoratori, i quali investono i soldi della mobilità, del TFR ed in alcuni casi anche i propri risparmi. Inoltre, sono presenti fondi dedicati che si occupano di finanziare queste tipologie di operazioni. In particolare si citano:

-          Coopfond, di Legacoop

-          Fondo Sviluppo,  che fa capo a Confcooperative

-          Cooperazione Finanza Impresa, un investitore istituzionale

Rilevare un’azienda in crisi costituisce in definitiva l’opportunità di non perdere il lavoro ed al contempo la possibilità di riportarla in auge attraverso  nuove strategie e tramite l’eliminazione dei fattori che hanno condotto al fallimento.

print