Monday, May 29, 2017
  Search
Investire in Scozia Minimize

Investire in Scozia

Dopo la vittoria del partito dei nazionalisti alle ultime elezioni, ora la Scozia sta cercando di organizzarsi per uscire anch’essa dal periodo di crisi in cui è immersa tutta l’Europa. Per fare ciò si punterà in particolar modo su energia, servizi, Itc, nanotecnologie, biotecnologie, elettronica.

 



Il paese infatti ha da sempre una tradizione d'eccellenza nella microelettronica, nella produzione di dispositivi Mems, semiconduttori, sensori, tecnologie al plasma, della comunicazione e in particolare nella progettazione di applicazioni Wap, Wi-fi, per telefoni cellulari, bluetooth e tecnologie digitali. Tale condizione è favorita dalla presenza di grandi multinazionali, alcune delle quali situate tra Glasgow ed Edimburgo nella famosa "Silicon Glen" .

 

L'hi-tech potrebbe quindi essere tra i protagonisti del rilancio e offrire anche qualche opportunità d'investimento per i paesi esteri.

 

Si sottolineano  infatti i seguenti vantaggio ottenibili da investimenti realizzati in Scozia:

 

Il partito nazionalista cercherà di adeguare l’aliquota di imposta per le imprese a quella pagata nell’Irlanda del Nord , ovvero il 12,5%

Le imprese straniere possono fare affidamento su un programma di incentivi rivolto a determinati settori e alle società in grado di contribuire allo sviluppo dell'economia della regione. Esiste la possibilità di ottenere crediti fiscali, assistenza e incentivi finanziari.

Nell'ambito della ricerca e sviluppo, si possono incassare sussidi per lo studio di nuovi prodotti previa dimostrazione che il programma di ricerca rappresenti un'innovazione significativa per l'azienda, che porterà benefici all'economia locale . Il sussidio può andare da un minimo del 25% fino al 75% dell'investimento, a seconda del progetto e delle dimensioni dell'impresa.

Sempre nell'ambito della ricerca e sviluppo, le aziende possono godere anche di consistenti vantaggi fiscali, con la possibilità di detrarre il 100% delle spese sostenute.

Il principale programma di aiuti agli investimenti è l'Assistenza selettiva regionale, prevista dalla Comunità europea per aiutare determinate zone a mantenere i posti di lavoro esistenti e per crearne di nuovi. In questo caso gli importi variano in base al progetto, ma in genere la cifra che si può sperare di ottenere rappresenta il 10-20% del capitale investito.

Ultimo dato da tener presente è il costo del lavoro, inferiore rispetto al resto del Regno Unito. Il salario settimanale medio, è di 460 sterline, contro le 613 di Londra, le 500 del Sud-Est e le 468 sterline dell'East England

print