Thursday, October 19, 2017
  Search
Il controllo dei costi di prodotto (seconda parte) Minimize

Il controllo dei costi di prodotto (seconda parte)

Segue la seconda parte dell'approfondimento sul controllo dei costi proposto in una precedente pubblicazione:



Full costing a base unica

Si segue la seguente procedura:

1)      individuare una base di ripartizione unica per i costi fissi

2)      calcolare la quota di costi fissi allocata al singolo prodotto in relazione alla base di allocazione individuata

3)      il costo totale del singolo prodotto sarà dato dal costo variabile + la quota parte di costi fissi allocati tramite il coefficiente di allocazione precedentemente calcolato

Si sottolinea come tale metodologia eviti di attribuire i costi fissi ai singoli centri di costo.

Ecco un esempio pratico di quanto sopra esposto:

1)

Totale costi fissi

Totale h/macchina

Coeff. di allocazione (€/ora)

 €                10.000.000

 €                                         120.000

 €                                              83,33

 

2)

Prodotti

Tempi standard (H)

Coeff. di allocazione (€/ora)

Quota costi attribuita

A

0,0023

 €                                              83,33

 €                                                0,19

B

0,0045

 €                                              83,33

 €                                                0,38

C

0,0083

 €                                              83,33

 €                                                0,69

D

0,004

 €                                              83,33

 €                                                0,33

E

0,0064

 €                                              83,33

 €                                                0,53


3)

Prodotti

Costo variabile

Quota costi attribuita

Costo pieno

A

23

 €                                                0,19

 €                                              23,19

B

34

 €                                                0,38

 €                                              34,38

C

22

 €                                                0,69

 €                                              22,69

D

16

 €                                                0,33

 €                                              16,33

E

18

 €                                                0,53

 €                                              18,53

Full costing a base multipla

Occorre definire dapprima i centri di costo al fine di aggregare i costi comuni secondo la logica dei centri di responsabilità. I centri possono essere definiti come segue

-          funzionali

-          gerarchico – causali

La logica funzionale identifica i centri di costo secondo le classiche macrofunzioni aziendali ( Acquisti, Vendite, Marketing, R&s…)

La logica gerarchico – causale identifica i centri di costo con le unità organizzative elementari che consumano le risorse  per fare avanzare la produzione (ex. Centri produttivi, centri ausiliari, centri di servizio …)

I passi metodologici da seguire sono i seguenti:

1)      definizione dei driver di attribuzione dei costi fissi comuni

2)      definizione dei livelli di consumo di ciascun driver per ogni prodotto

3)      allocazione dei costi fissi al singolo prodotto

4)      il costo totale del prodotto sarà dato dalla somma dei costi variabili e del costo fisso allocato individuato al punto 3)

Ecco un esempio pratico di quanto sopra esposto:

1)

Prodotti

Centro di costo produzione (H)

Centro di costo marketing (% prezzo del prodotto)

Centro di costo servizi generali (% sul costo manodopera)

A

 €                                                  56,00

5,00%

6,67%

B

 €                                                  43,00

4,33%

7,78%

C

 €                                                  44,00

6,65%

6,66%

D

 €                                                  55,00

7,00%

5,00%

E

 €                                                  57,00

7,00%

6,00%

2)

Prodotti

Ore macchina

Prezzo vendita

Costo manodopera

A

0,5

                    € 66,00

€     5,00

B

0,4

€ 78,00

€     6,00

C

0,2

€ 77,00

€     7,00

D

0,6

€ 43,00

€     3,00

E

0,7

€ 45,00

€     3,00

3)

Costi fissi allocati

Prodotti

Centro di costo produzione

Centro di costo marketing

Centro di costo servizi generali

Totale

A

 €                                                  28,00

 €  3,30

 € 0,33

 €    31,63

B

 €                                                  17,20

 €  3,38

 € 0,47

 €    21,04

C

 €                                                     8,80

 €  5,12

 € 0,47

 €    14,39

D

 €                                                  33,00

 €  3,01

 € 0,15

 €    36,16

E

 €                                                  39,90

 €  3,15

 € 0,18

 €    43,23


4)

Prodotti

Costo variabile

Quota costi attribuita

Costo pieno

A

67

 €   31,63

 €           98,63

B

56

 €   21,04

 €           77,04

C

44

 €   14,39

 €           58,39

D

65

 €    36,16

 €         101,16

E

78

 €    43,23

 €         121,23

Activity Based Costing (ABC)

In questo caso i centri di costo non sono più identificati nelle FUNZIONI, ma nei PROCESSI, ovvero le attività necessarie per produrre il prodotto finale. (ex. Progettazione, diverse fasi dell’ordine, diverse fasi della lavorazione …). L’ABC  considera che  il livello di costi fissi consumato da ogni singola attività, necessaria per realizzare il prodotto finale, è direttamente proporzionale alla complessità dell’attività stessa.

I passi metodologici da seguire sono i seguenti:

1)      definizione dei costi fissi totali per ciascuna categoria di costi fissi  

2)      definizione delle attività svolte per ciascuna categoria di costi fissi e relative % sul costo totale

3)      definizione del driver di costo per ciascuna attività individuata

4)      definizione del costo di attività allocato al singolo prodotto

5)      somma dei costi variabili e di tutti i costi fissi allocati per trovare il costo pieno del singolo prodotto

 

Si riporta un esempio inerenti alla sola categoria dei COSTI GENERALI DI PRODUZIONE:

1)

Totale costi generali di produzione

 €                                                           1.000.000

 

2)

Attività inerenti i costi generali di produzione

%

Importo

Attrezzaggio

30%

 €                                                      300.000

Trasporto

20%

 €                                                      200.000

Pallettizzazione

30%

 €                                                      300.000

Ispezione

20%

 €                                                      200.000

 

3)

Attività

Importo

Driver di costo

Totale quantità driver

Costo unitario driver

Attrezzaggio

 €          300.000

N. attrezzaggi

 € 400.000

 € 0,75

Trasporto

 €          200.000

Km

 € 500.000

 € 0,40

Pallettizzazione

 €          300.000

N.pallet

 € 300.000

 € 1,00

Ispezione

 €          200.000

N.ispezioni

 € 200.000

 € 1,00

4)

Per semplicità si riporta l’analisi svolta per la sola attività di attrezzaggio:

Prodotto

Costo unitario driver attrezzaggio

N. atrezzaggi per singolo prodotto

Costo totale atrezzaggi

A

 €     0,75

3

 €    2,25

B

 €     0,75

2

 €    1,50

C

 €     0,75

1

 €    0,75

print